Comunicazione SCIA attività di asporto.

Si comunica che, ai sensi della vigente normativa in materia, le attività di somministrazione di alimenti e bevande e quelle artigianali di preparazione alimentari non necessitano di ULTERIORE SCIA per l’effettuazione di servizio da asporto, non trattandosi in tal caso di attività autonoma rispetto a quella principale.

Si ricorda, inoltre, che è obbligo di legge la scrupolosa osservanza delle disposizioni in materia di igiene e salute pubblica di cui al D.P.C.M. 26 aprile 2020, nonché l’osservanza delle norme di buona prassi igienica e di quelle contemplate nei manuali HACCP.

La presente comunicazione ha valore di notifica nei confronti di tutti gli interessati.

Lavello, 4 maggio 2020

 

IL RESPONSABILE DEL SETTORE IV

F.to Arch. Daniela MIGLIORINI